Salta al contenuto

Cena di Cristo in casa di Simone il fariseo

Dettagli

Domenico Fiasella, detto il Sarzana (Sarzana, La Spezia, 1589 – Genova 1669)
Cena di Cristo in casa di Simone il fariseo
olio su tela,1613
Salotto della Regina

È rappresentato qui l’incontro tra Gesù e la peccatrice che la tradizione ha sempre identificato con Maria Maddalena. La scena è quella del banchetto offerto dal ricco fariseo Simone, come narrato nel vangelo di Luca. Nell’impianto luministico appare significativa la conoscenza dell’opera del Caravaggio e degli artisti attivi a Roma all’inizio del Seicento, dove Domenico Fiasella soggiornò fra il 1606 e il 1616 per affinare la propria formazione. L’opera mostra evidenti i segni di due ampliamenti, messi in luce da un restauro del 1986: uno forse tardo settecentesco, contemporaneo all’esposizione della tela nella Sala del Trono, l’altro del XIX secolo, pertinente invece al suo trasferimento nella collocazione attuale. Qui la tela sostituì la copia della Cena di Cristo in casa di Simone il fariseo di David Corte trasferita nella Sala del Veronese al posto dell’originale trasferito a Torino.

  • Domenico Fiasella
  • olio su tela, 1613 circa
  • olio su tela
  • Salotto della Regina