Salta al contenuto

Console

Dettagli

Ambito di Giuseppe Maggiolini (Parabiago, Milano, 1738-1814)
Console
Legno intarsiato in bois de rose, palissandro, acero, bosso, guarnizioni in bronzo dorato, ripiano in marmo nero carnico, inizio del secolo XIX
Bagno del Re

La console rientra nel repertorio del grande ebanista lombardo Giuseppe Maggiolini che, grazie alle superfici piane degli arredi Luigi XVI realizzate nella sua lunga e fortunata carriera, riportò in auge la tecnica dell’intarsio creando, con l’ausilio di valenti disegnatori, capolavori ineguagliati. Grazie all’accostamento di piallacci di essenze diverse e all’uso sapiente delle ombreggiature ottenute a caldo, creava sulle superfici effetti pittorici e prospettici di grande suggestione, dissimulando le parti funzionali dei mobili. La decorazione a intarsio della console del Bagno del re riprende il motivo dei girali con putti tratto dal repertorio classico tornato riproposto negli ultimi decenni del Settecento.

  • Ambito di Giuseppe Maggiolini
  • inizio del secolo XIX
  • Legno intarsiato in bois de rose, palissandro, acero, bosso, guarnizioni in bronzo dorato, ripiano in marmo nero carnico
  • Bagno del Re