Salta al contenuto

Ritratto di Giuseppe II, imperatore d’Austria

Dettagli

Martin van Mytens (o Meytens) il Giovane (Stoccolma 1695 – Vienna 1770)
Ritratto di Giuseppe II, Imperatore d’Austria
olio su tela,1766-1770
Bagno della Regina

L’imperatore austriaco è ritratto qui dopo il 1765 quando, in seguito alla morte del padre, ricevette il Sacro Romano Impero e fu reggente con la madre, Maria Teresa, per gli stati ereditari. Sulla console a destra si notano infatti le Regalia imperiali, il globo e la corona. La presenza dell’effigie imperiale nel palazzo di via Balbi, ornata da una straordinaria cornice tardo barocca, evidenzia il forte legame dei Durazzo con la corte austriaca, sostenuta dagli ingenti finanziamenti erogati dalla casata genovese. Nel febbraio del 1784 l’imperatore visitò per questo motivo Genova, ospitato da Marcellino Durazzo ormai malato e da suo fratello, il celebre conte Giacomo. Quest’ultimo fu prima ambasciatore della Repubblica genovese a Vienna, quindi ambasciatore d’Austria a Venezia, ma soprattutto acquistò grande fama come impresario teatrale, riformatore del melodramma e celebre collezionista di incisioni, quadri e libri.

  • Martin van Mytens (o Meytens) il Giovane
  • olio su tela, 1766-1770
  • olio su tela
  • Bagno della Regina